Astorre (Pd) invita il governo a “scegliere con la testa, e non con la pancia”

Critiche? Avvertimenti. “No, considerazioni di buonsenso fatte ad alta voce, nulla più”. E però, in una fase in cui il furore propagandistico e l’insensatezza di certo populismo di governo regnano sovrane, pure il buonsenso rischia di essere provocatorio. “Io chiedo solo che sulla revoca delle conce

Apri l’articolo completo