Bonus Covid, tutte le scuse dei politici: «Fatto a mia insaputa», «Volevo provocare», «È stata la mia compagna»

Le giustificazioni dei consiglieri locali per aver chiesto e spesso ottenuto 600 euro dallo Stato. I casi veneti, piemontesi e toscani. La Lega non ricandida i responsabili

Apri l’articolo completo