Casaleggio scarica il M5s: “Nessun supporto da Rousseau se diventa partito”

“Ho dovuto sopportare insinuazioni, attacchi e calunnie nei miei confronti e nei confronti di mio padre anche da persone che grazie al nostro lavoro ricoprono oggi posizioni importanti”. Lo scrive il patron di Rousseau, Davide Casaleggio, in un lungo post pubblicato sul Blog delle Stelle. “Per 15 anni ho prestato la mia attivita’ gratuitamente per un’idea di partecipazione collettiva da parte dei cittadini alla vita del proprio Paese. Lo hanno fatto anche migliaia di attivisti che continuano a regalare il loro tempo alla comunita’”, spiega Casaleggio. “Quando mi e’ stata offerta la guida di un ministero, ho rifiutato pensando che il ruolo di supporto del movimento fosse piu’ importante. Ho sempre rispettato i ruoli anche quando non ero d’accordo con le scelte prese. Il mio silenzio negli anni e’ stato un atto di profondo rispetto nei confronti di chi ha creduto nel nostro sogno, cosi’ come oggi ritengo sia doveroso parlare per onesta’ intellettuale”.

Apri l’articolo completo