Il fratello tonto del Pd

Roma. Per il Pd è come avere a che fare con il fratello scemo. Quello che non sai mai che ti può combinare da un momento all’altro. Nel pieno degli Stati generali, che sono l’investimento del secolo per il governo, ecco che arriva Dibba e butta una bomba chiedendo un congresso grillino. Boom. Non pa

Apri l’articolo completo