La sinistra dopo il virus

La solitudine è la cifra della nostra epoca. Una condizione che De Rita definisce “sabbiosa”, Baumann “liquida” e Byung-chul Han “uno sciame”. Sono cadute “le forme”. Tutte “le forme”. E’ una condizione terribile per gli esseri umani; che perdono così i parametri della vita. Gettati fuori dalla prop

Apri l’articolo completo