“Le condizionalità diamocele noi”. La ricetta di Monti per non sprecare i fondi Ue

Roma. A vederlo lì, il premier osannato dall’Aula del Senato, Mario Monti si ritrae come chi non ama unirsi al coro della folla. “Per carità, Giuseppe Conte è stato un bravo negoziatore. E ha dimostrato, anche, che forse il periodo di stage di tanti esponenti della nostra giovane classe dirigente pu

Apri l’articolo completo