Luigi Di Maio a “Stasera Italia”: “Stati Generali M5s? È arrivato momento di farli”

Dal referendum alle elezioni regionali, dal Recovery Fund alla posizione del Movimento 5 stelle: sono solamente alcune delle tematiche affrontate da Luigi Di Maio, intervenuto a “Stasera Italia” per confrontarsi con gli ospiti di Barbara Palombelli.

 

“Un Congresso, che noi chiamiamo Stati Generali, lo stiamo aspettando da un po’ di tempo: è arrivato il momento di farlo – commenta in merito all’attuale posizione del M5s – Il mio compito è di mettere fretta al movimento in questo senso, è impossibile per una forza politica grande come la nostra continuare ad avere una struttura del genere”.

 

Inevitabile un commento sull’imminente referendum: “Se vince il sì finalmente riportiamo il numero dei parlamentari ai livelli occidentali e risparmiamo pure 300mila euro al giorno. Inoltre, dopo anni di sacrifici chiesti agli italiani, con il sì saranno loro a chiedere un sacrificio alla politica”. Quindi l’apertura all’opposizione: “Questa campagna referendaria non è del Movimento 5 stelle: Salvini, Meloni, il PD stanno dicendo di votare sì e io li ringrazio per la coerenza perché abbiamo votato insieme questa legge e adesso andiamo fino in fondo, insieme”.

 

Sulle elezioni regionali e un’ipotetica alleanza con il Partito Democratico, il ministro degli Esteri guarda avanti: “Andavano coordinate meglio a livello nazionale, anche se su alcuni territori non c’erano i presupposti per andare insieme. Ma l’anno prossimo si vota in grandi capoluoghi e speriamo di lavorare insieme”.

 

Dribblata l’ipotesi rimpasto, Di Maio è intervenuto anche sui famosi 209 miliardi del Recovery Fund, sostenendo l’importanza di “spendere questi soldi per la riforma fiscale, abbassare le tasse e poter intervenire su lavoro e imprese”.

Apri l’articolo completo