Mattarella: “C’è voglia futuro, tutti lavorino per migliorarlo”

“Rivolgo un ringraziamento al ministro Spadafora, ai relatori e a tutti i giovani coinvolti in questa maratona web – ha aggiunto – Una iniziativa preziosa e innovativa, con la quale i giovani, con le loro prospettive, le loro speranze, le loro difficoltà, dialogano, in prima persona, con il mondo delle istituzioni. Le quattro aree di confronto, pianeta, partecipazione, incontro e percorsi, sono di primaria importanza. E viene, semmai, da chiedersi se esse siano oggi parte realmente centrale del dibattito politico”.

 

I giovani. La posizione del Presidente della Repubblica sui giovani è chiara: “A una società provata, e disorientata, per scrivere una nuova pagina, serve l’animo della sensibilità giovanile sgombro da pregiudizi, a differenza di altri. Serve la loro curiosità, il loro entusiasmo”

 

Web e politica.  Mattarella ha voluto confrontarsi anche con le nuove tecnologie: “Le grandi trasformazioni politiche e sociali, intervenute negli ultimi decenni, hanno in qualche modo affievolito i canali tradizionali di partecipazione dei cittadini alla vita pubblica. Un divario sempre piu’ evidente che e’ stato in parte surrogato dalla massiccia presenza dei nuovi mezzi di comunicazione fondati sull’utilizzo del web; che, peraltro, non ha ancora trovato un punto di adeguata maturazione”.

 

Il futuro. E infine, ricostruire il futuro: “Vi è un’attesa esigente: ci si interroga su come il Paese possa imboccare, nella attuale fase di ricostruzione, strade più moderne e insieme più rispettose delle risorse naturali, per modelli di vita che vedano le persone, al centro degli sforzi di crescita della nostra società”. 

 

Le sfide. Mattarella ha poi concluso affermando: “Sono questi nel nostro Paese, giorni di impegno e di riflessione. Nuove idee sono richieste per rispondere a sfide inattese. La voce dei giovani può recare, in questa come in altre prossime occasioni, un contributo originale; e di più nitida percezione delle necessità'”

Apri l’articolo completo