Roma, polpette avvelenate e rese dei conti tra grillini all’ombra di Virginia Raggi

Le elezioni in Campidoglio si avvicinano e tra i consiglieri grillini la diffidenza reciproca cresce esponenzialmente. Si va in ordine sparso. Ognuno ha la propria strategia. C’è chi sogna di rimanere in Assemblea capitolina e chi si vede già alla guida del proprio municipio.   Tutti comunque hanno

Apri l’articolo completo