Sì al referendum, per un Parlamento più autorevole

Può un riformista battersi per conservare l’esistente, sostenendo per di più che quell’esistente funzioni alla perfezione? E’ questa la domanda che mi insegue quando ascolto le argomentazioni per il No al referendum di Tommaso Nannicini, Giorgio Gori e di altri ottimi amici riformisti del Pd. Una do

Apri l’articolo completo