Via D’Amelio, Mattarella: «Dolore, sdegno e angoscia non si attenuano»

Il 19 luglio del 1992 l’attentato di mafia che uccise Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta. Le parole del presidente della Repubblica: «Desidero ricordarli, rinnovando vicinanza e partecipazione al lutto inestinguibile delle loro famiglie»

Apri l’articolo completo